Acquisizione di ELAT

In data 1° aprile 2009, in attuazione del contratto di compravendita sottoscritto in data 19 dicembre 2008, Enel Distribuzione ha ceduto a Terna l’intero capitale di Enel Linee Alta Tensione S.r.l. (“ELAT”), cui aveva conferito (con effetto dal 1° gennaio 2009) un ramo di azienda costituito da 18.583 chilometri di linee AT e dai rapporti giuridici inerenti. Alla stessa data l’Assemblea straordinaria di ELAT ha deliberato, tra l’altro, la modifica della denominazione sociale della società in “Terna Linee Alta Tensione S.r.l.” (in breve “TELAT S.r.l.”).
Il corrispettivo per la cessione, pari a 1.152 milioni di euro, è stato versato integralmente al momento del closing ed è stato soggetto a conguaglio per euro 12,3 milioni in base alla variazione intervenuta nel patrimonio netto di TELAT nel primo trimestre 2009. Inoltre, a seguito della determinazione della remunerazione della porzione di RTN di proprietà di TELAT da parte dell’AEEG, intervenuta successivamente alla stipula del contratto di compravendita, Enel Distribuzione ha corrisposto a Terna un importo di 11 milioni di euro, determinato forfettariamente, a titolo di compensazione del differenziale tariffario. Il costo complessivo per l’acquisizione, pertanto, ammonta a 1.157,7 milioni di euro, inclusi gli oneri accessori direttamente attribuibili all’operazione.
L’acquisto ha comportato per Terna una crescita di circa il 43% in termini di chilometri complessivi di linee e del 18% in termini di Regulated Asset Base (RAB).
L’operazione è stata perfezionata in seguito al verificarsi delle condizioni cui era sottoposta l’efficacia del Contratto e, in particolare, all’ottenimento del nulla osta da parte dell’Autorità Antitrust, all’inserimento da parte delle Autorità competenti delle Linee AT nell’ambito della Rete di Trasmissione Nazionale, nonché all’emanazione di un provvedimento da parte dell’AEEG che ha riconosciuto a TELAT il gettito tariffario relativo al ramo di azienda in questione (delibera AEEG 31/09).
Come la Capogruppo, anche la società TELAT, a partire dal 1° aprile 2009, beneficia degli effetti della delibera AEEG 188/08 che ha introdotto il meccanismo di garanzia per la neutralizzazione (cosiddetta “mitigazione”) fino a un range di +/- 0,5% degli effetti delle variazioni annuali di energia trasmessa.