Accordo con A2A

In data 22 dicembre 2009, Terna, attraverso la controllata TELAT, ha sottoscritto con A2A l’accordo per l’acquisizione dell’intero capitale di Retrasm, società di trasmissione proprietaria di una porzione di RTN, interamente posseduta da A2A.
Sulla base di tale accordo A2A ha trasferito inoltre a Retrasm in data 26 gennaio 2010 – mediante scissione parziale di A2A Reti Elettriche S.p.A. (“A2A Reti Elettriche”), società interamente controllata da A2A – anche le linee ad Alta Tensione nella proprietà di A2A Reti Elettriche, costituite da 108 chilometri di linee e dagli stalli afferenti a tali linee situate presso 22 cabine primarie, nonché i rapporti giuridici inerenti (“Rete AT”).
Il corrispettivo pattuito per la cessione è pari a 36,5 milioni di euro. Il prezzo dell’acquisizione, da versare integralmente al momento del closing, sarà ridotto del valore della posizione finanziaria netta di Retrasm alla medesima data.
L’operazione descritta consentirà al Gruppo Terna di consolidare ulteriormente la percentuale di proprietà della RTN, aggiungendo – su base perimetro 2008 – lo 0,38% della RTN, portandola a circa il 99%.
Il passaggio del pacchetto azionario è infine subordinato  all’approvazione da parte dell’Autorità Antitrust, al perfezionamento della menzionata scissione e all’inserimento da parte delle Autorità competenti della Rete AT di Retrasm nella RTN.