I Tralicci del Futuro

Terna ha declinato il suo impegno per uno sviluppo sostenibile della rete anche attraverso la progettazione di nuovi sostegni, per mettere a disposizione del territorio strumenti e possibilità ulteriori di minimizzazione degli impatti ambientali.

Oltre ai citati tralicci disegnati dall’architetto Norman Foster, già installati in Toscana, vi sono i sostegni tubolari o monostelo che, con la loro struttura compatta, garantiscono il minimo ingombro fra tutte le scelte possibili per linee elettriche aeree. L’utilizzo dei sostegni tubolari è diffuso da tempo su linee in Alta Tensione – 41 sostegni, per esempio, sono stati installati nell’intervento di riassetto della rete elettrica a 132 kV in Val d’Ossola Sud – e si sta sviluppando anche nel settore dell’Altissima Tensione: a oggi risultano installati sostegni tubolari sulle linee Laino-Rizziconi nel Parco del Pollino, sulla San Fiorano-Robbia, nel Parco dell’Adamello e oltre 200 saranno installati sulle future linee Sorgente-Rizziconi, tra Sicilia e Calabria, Trino-Lacchiarella, tra Piemonte e Lombardia e Chignolo Po-Maleo, in Lombardia. A fine 2009, inoltre, sono stati premiati i vincitori del concorso internazionale “Tralicci del Futuro”, ideato da Terna per la progettazione di nuovi sostegni in grado di coniugare innovazione, tecnologia, design e cultura dell’ambiente unendo la massima qualità del servizio alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico. Il Primo premio del Concorso è stato assegnato allo studio Rosental su progetto dell’architetto Hugh Dutton. Secondo classificato il Gruppo Frigerio e terzo Giugiaro Architettura.