La storia

Terna è da anni una realtà industriale fondamentale e di servizio per il Paese, tra i protagonisti dello scenario energetico nazionale. Il 1° novembre del 2005 è diventata operativa l’unificazione tra proprietà e gestione della Rete di Trasmissione Nazionale, in capo a Terna, nell’ambito del processo di liberalizzazione del mercato elettrico che ha visto la privatizzazione della proprietà della rete e la nascita di una pluralità di concorrenti di mercato in Italia e all’estero. La nomina del nuovo Consiglio di Amministrazione della Società con Luigi Roth e Flavio Cattaneo, rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato, hanno rappresentato l’avvio di un nuovo approccio allo sviluppo e agli investimenti sulla rete elettrica italiana.

Senza-titolo-5_3.jpg

Ecco, in breve, le tappe principali della storia di Terna.

  • 31 maggio 1999 viene costituita la società Terna all’interno del Gruppo Enel, in attuazione del D.Lgs. n. 79/99 (“Decreto Bersani”), che nella liberalizzazione del settore elettrico italiano ha sancito la separazione tra la proprietà e la gestione della Rete di Trasmissione Nazionale. Le attività di Terna riguardano l’esercizio e la manutenzione degli impianti della Rete di Trasmissione Nazionale del Gruppo Enel e lo sviluppo degli stessi secondo le direttive impartite dal GRTN (Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale).
  • 23 giugno 2004 Terna si quota sul mercato telematico di Borsa Italiana.
  • 31 marzo 2005 Enel cede a investitori istituzionali una quota pari al 13,86% del capitale sociale di Terna in suo possesso.
  • 15 settembre 2005 Enel cede a Cassa Depositi e Prestiti il 29,99% del capitale sociale di Terna e l’azionariato della Società assume l’assetto attuale.
  • 1° novembre 2005 diviene operativa l’unificazione tra proprietà e gestione della rete di trasmissione in capo a Terna.
  • 2 novembre 2005 l’Assemblea degli Azionisti nomina il nuovo Consiglio di Amministrazione di Terna per il triennio 2005-2007: Luigi Roth e Flavio Cattaneo rispettivamente Presidente e Amministratore Delegato, riconfermati per un secondo mandato triennale il 28 aprile del 2008.
  • Tra il 2005 e il 2009 Terna acquisisce oltre 5.000 km di rete da Acea, Edison, AEM Milano, AEM Torino, A2A e 18.000 km da Enel arrivando a possedere più di 60.000 km di linee, oltre il 98% della rete elettrica nazionale. Nel 2009, inoltre, Terna cede l’intera partecipazione in Terna Participações, pari al 66% del capitale.